Università agli Studi di Catania – La sfida del vino made in Sicily: strategie di crescita del settore e del Territorio

… “Il vino puo’ essere un potentissimo strumento di marketing territoriale per la Sicilia, ed e’ utilizzando questa leva che il settore vinicolo dell’ isola puo’ trovare i propri spazi di crescita e affermazione.

E’ quanto emerge una ricerca su ‘Il business del vino in Sicilia’, realizzata dai docenti della facolta’ di Economia dell’ universita’ di Catania, Elita Schillaci, Maurizio Caserta e Rosanna Romeo del Castello. Lo studio e’ stato presentato nella citta’ etnea nel convegno su ”La sfida dei vini made in Sicily, strategie di crescita del settore e del territorio”.

”Il vino – affermano gli economisti catanesi – e’ un ottimo mediatore culturale che consente di instaurare una rete di relazioni capaci di proiettare il territorio fuori dall”isola, di trasmettere il valore dell’ identita’ e lo stesso amore dei produttori per il proprio luogo a chi viene da fuori, da un’altra storia o da un’ altra cultura”.
Per questo, secondo la ricerca, e’ ”necessario individuare gli strumenti e le strategie capaci di comunicare l’ amore per il territorio al consumatore di vino, che, secondo le ultime indagini del Censis, risulta orientato verso un consumo piu’ consapevole, attento ai risvolti edonistici, conviviali e culturali del prodotto vino”.

I dati confermano infatti che il consumo di vino e’ oggi legato soprattutto a uno stile di vita, diventa veicolo di aggregazione prima ancora che alimento, se ne apprezzano gli aspetti estetici e olfattivi, prima
che quelli gustativi, si presta attenzione agli abbinamenti con i cibi e con i luoghi. Il vino, insomma, si segnala nella ricerca ”deve essere buono da pensare, con tutto il suo territorio”.

”Per rispondere a questo tipo di richiesta e soprattutto per riuscire a esportare il territorio – spiegano Schillaci, Caserta e Romeo – le numerose piccole e medie aziende siciliane devono creare delle alleanze, delle reti che impieghino sinergicamente le nuove tecnologie di processo e di prodotto ed i servizi, realizzando delle economie di scala e partecipando in forma associata alle maggiori manifestazioni vinicole per affermare in maniera forte l’ immagine rappresentata”. Secondo la ricerca, un altro obiettivo strategico per le imprese siciliane e’ quello di ”creare un turismo enologico per portare i consumatori sul territorio”.

Per questo e’ ritenuta ”particolarmente significativa la partecipazione di enti pubblici locali che individuino e promuovano percorsi enologici, come le sette strade del vino istituite in Sicilia nel 2002”…”

Scarica il PDF

TESTATA:
Università agli studi di Catania

AUTORE:

Rosanna Romeo del Castello ed Elita Schillaci

DATA:

27 novembre 2004

LINK:
Atti del convegno